Come rimuovere le unghie finte in casa



Le unghie finte sono popolari in tutto il mondo, rendono velocemente le unghie più lunghe di quanto lo siano in realtà e anche più robuste. Questo metodo apre il mondo del nail-art e permette di fare tanti disegni. Le unghie finte durano più a lungo, mantenendo una buona tenuta dello smalto per settimane, con una sola applicazione. L’unico problema è che non sono così facili da togliere, al contrario di un semplice strato di smalto. Nella maggior parte dei casi, si va in un centro estetico per chiedere a una professionista di rimuoverle. Tuttavia, può capitare a tutte noi di non avere la possibilità di andarci ma è anche vero che non si può stare con la ricrescita delle unghie sotto quelle finte.

Ci sono alcuni metodi di rimozione delle unghie finte da fare a casa, tutto dipende dai materiali e dal tempo che avete a disposizione per effettuare questo processo. Rimuovere le unghie finte a casa deve essere fatto con la massima cura. Sicuramente si potrebbe semplicemente cercare di staccarle o strapparle ma questo può danneggiare gravemente il letto ungueale e in alcuni casi, strappare di fatto le unghie vere assieme a quelle finte. Nessuna di noi vuole arrivare a questo risultato, giusto? Ecco come si fa senza causare danni.

Acetone e lamina

Questo è il modo più sicuro ed efficace per rimuovere le unghie finte in casa. Essenzialmente, farete la stessa cosa che la maggior parte dei professionisti fanno in centro estetico. In un primo momento, è necessario decidere se si desidera mantenere la lunghezza delle unghie o di tenerle corte. In questo caso, tagliarle il più corto possibile. Prendete una lima per unghie e limare lo strato lucido dello smalto, questo velocizzerà il processo di dissoluzione dell’acrilico. Poi prendete dei batuffoli di cotone, immergeteli nell’acetone e metteteli sulle unghie. Cercate di tenere l’acetone lontano dalla cuticola e dalla pelle circostante, utilizzate un pezzo di foglio di alluminio per avvolgerlo intorno al dito per mantenere il batuffolo di cotone con l’acetone.

Ripetete il processo con tutte le unghie per circa 15 minuti. In seguito, prendete una pellicola e osservate se le unghie finte sono pronte per essere rimosse, dovrebbero staccarsi in modo relativamente facile. È possibile utilizzare un bastoncino da manicure per aiutare a tirarle fuori. Se non vengono via facilmente, riapplicate l’acetone e attendete un po’ più a lungo. Una volta che avete staccato le unghie finte, modellate quelle vere con una lima e lucidate la parte superiore. Applicate olio per cuticola, una bella crema idratante e il gioco è fatto.

Bagno di acetone

Se non siete a vostro agio con i batuffoli di cotone e il foglio di alluminio, è anche possibile utilizzare solo l’acetone per rimuovere le unghie finte. Basta versare l’acetone in una piccola ciotola, sufficiente per immergere le unghie. Limate lo strato superiore delle unghie. Utilizzate un po’ di vaselina per proteggere la pelle sulle dita che saranno immerse. Questo proteggerà la pelle dai componenti chimici aggressivi dell’acetone. Poi immergete le unghie e aspettate per circa 20 minuti. Potrebbe richiedere più tempo. A questo punto, basta ripetere i passi spiegati nel primo metodo.

Solvente per unghie

Se non avete acetone a portata di mano, un solvente senza acetone è una buona alternativa. È possibile utilizzarlo allo stesso modo sia applicandolo sulle unghie e fissando con l’alluminio, sia utilizzando il metodo del bagno. Ancora una volta, ricordatevi di limare il top coat lucido per accelerare il processo e lasciare che il solvente penetri più facilmente nello smalto. L’unica cosa è che, visto che il solvente non contiene acetone, probabilmente ci vorrà più tempo per rimuovere le unghie finte. Ma prendetevi il tempo necessario e non affrettate il processo o finirete per danneggiare o rovinare completamente le unghie.

Lima per unghie

Se non avete acetone o solvente per smalto a casa ma, invece, avete qualche lima per unghie, allora potrebbe funzionare. L’idea è quella di utilizzare la lima per unghie per limare completamente le unghie finte. Prenderà sicuramente molto tempo ma se non si dispone di altre opzioni, è questa la procedura. Quando lo fate, assicuratevi di stare attente a limare solo in superficie, non sulle unghie vere. Meglio farlo lentamente e con attenzione, in modo da non lasciarsi andare a movimenti di limatura rapidi e danneggiare accidentalmente le unghie. Alla fine, potete grattare via la colla che si trova tra l’unghia e l’acrilico con un bastoncino per unghie, lucidatele e idratate bene.

Bagno di acqua calda

Questo è un metodo che potrebbe funzionare se siete veramente disperate. Se le unghie vere sono cresciute e le unghie finte stanno iniziando a spuntare, si può provare a immergere le dita nell’acqua calda. Con questo metodo, è necessario tagliarle corte. Quindi immergete le unghie in una ciotola d’acqua calda. In pratica, l’acqua dovrebbe entrare tra le unghie vere e quelle finte, allentare la colla e in questo modo sarete in grado di staccarle facilmente. Ma, lo diciamo di nuovo, si dovrebbe a fare solo se non avete altre opzioni e dovrete stare super attente, facendo un po’ alla volta.