Orchidee: 10 modi semplici ed efficaci per avere fiori fantastici



Le piante arredano, riempiono la casa di colori e fanno compagnia. Sono amiche silenziose di cui prendersi cura giorno dopo giorno, che se trattate nel migliore dei modi regalano un mare di felici soddisfazioni. Tra tutte, le orchidee sono tra le piante più acquistate e regalate al mondo, ma spesso dopo una prima incantevole fioritura, si riducono a sterili steli che faticano a rigermogliare. Ma esiste un modo per prendersene cura e avere dei fiori fantastici anche a casa? Certo! Noi ve ne suggeriamo ben 10, tutti semplici e molto efficaci!

Conoscere la pianta 

Le orchidee sono le piante perenni più variegate al mondo. Ne esistono ben 20 mila specie, suddivise in oltre 650 generi differenti. Sono piante tipiche dell’area tropicale e sub-tropicale dell’America (Centrale e Meridionale) e dell’Asia. L’eleganza dei loro fiori è così indiscutibile che a dare il nome alla specie più conosciuta al mondo, la phalaenopsis, è un nome che in latino significa “simile a una farfalla”.

La luce 

La luce è importantissima per ogni tipo di pianta e l’orchidea non fa eccezione. Trovate in casa un posto adatto, molto luminoso, ma mai esposto ai diretti raggi del sole. Soprattutto se davanti a una finestra! Il calore e la luce eccessivi potrebbero bruciare i petali e le foglie.

L’acqua 

Sono pochissime le piante che hanno bisogno di bere quotidianamente. Per l’innaffiatura vige una regola semplice e universale: le piante si innaffiano quando ce n’è bisogno. Quando vedete che il terreno inizia ad asciugarsi troppo, immergete la pianta in una bacinella colma di acqua a temperatura ambiente, lasciate che assorba da sola l’acqua necessaria e poi tiratela fuori. Ripetere questa operazione due volte al mese sarà più che sufficiente.

Il concime 

Vi occorrerà un concime specifico per orchidee e specifico per la particolare esigenza della vostra pianta. Generalmente i composti sono sempre di azoto, fosforo e potassio, ma a seconda che vogliate stimolare la vegetazione, la fioritura o semplicemente irrobustire la pianta, le concentrazioni sono diverse. Chiedete al vostro vivaista di fiducia, saprà di sicuro consigliarvi il concime migliore che fa al caso vostro.

L’umidità 

Come già detto, l’orchidea è una pianta tropicale e non a caso ama l’umidità. Nebulizzate la pianta una volta ogni due giorni e tenetela sempre in un ambiente in cui la temperatura non scenda mai sotto i 15 gradi.

La potatura 

Non tutti concordano sulla necessità di potare le orchidee, ma nel caso vogliate provare, sappiate che sono due le tecniche maggiormente diffuse: o rimuovete completamente le foglie e i fiori appassiti o lasciate le foglie e recidete gli steli a circa 20 cm dalla base. In ogni caso, vi serviranno delle cesoie ben pulite e del mastice per coprire la ferita. Le orchidee risentono molto di possibili “infezioni”.

La pulizia delle foglie 

Tenere pulite le foglie aiuta a tenere in salute la pianta. Saranno sufficienti un semplice panno umido e un pizzico di buona volontà. Rimuovete la polvere che si deposita sulle foglie e potrete godervi tutto il loro splendido verde.

Il colore delle foglie 

Capita che le foglie ingialliscano e spesso la causa è l’acqua. Se date troppa acqua alla pianta le foglie ingialliranno, presenteranno delle macchie tendenti al nero e le radici saranno molto scure. In questo caso evitate di innaffiare la pianta per almeno due settimane. Diversamente, se le foglie diventano gialle e fibrose, le state innaffiando troppo poco. Date loro più acqua, almeno una volta a settimana ad immersione e vaporizzando le foglie una volta al giorno.

Il vaso 

Anche se esistono dei vasi in ceramica semplicemente fantastici, il vaso migliore per l’orchidea deve essere trasparente. Vi aiuterà a tenere sotto controllo la salute delle radici e permetterà loro di fare una sorta di necessaria fotosintesi.

La temperatura 

Alcuni sostengono che, soprattutto in autunno, è bene far subire alla pianta uno shock termico per stimolarne la vegetazione, ma la temperatura ideale per le orchidee è una deve essere pressoché costante, tra i 15 e i 18 gradi centigradi. Avrete delle orchidee uniche!