Un’estate fresca… senza condizionatore – Her Beauty

Un’estate fresca… senza condizionatore

Advertisements

Nonostante le temperature settembrine della scorsa settimana, le giornate stanno tornando  a essere roventi come a inizio estate e pare quasi impossibile fare a meno del condizionatore acceso in casa o sul posto di lavoro. Talvolta sembra essere indispensabile anche di notte perché senza un po’ di aria fresca non si riesce proprio a riposare. Ma, nonostante il sollievo immediato dal caldo, gli svantaggi di avere un condizionatore acceso negli ambienti in cui viviamo sono molteplici: oltre al costo vivo per l’energia utilizzata, è un danno per l’ambiente e anche per la salute. In questo articolo, oltre a spiegarvi nel dettaglio  gli aspetti negativi dell’aria condizionata, vi suggeriamo anche delle soluzioni semplici, efficaci, economiche ed ecologiche per rinfrescare la vostra casa e non soffrire più il caldo… nemmeno nelle giornate più roventi!

Eco 1

Un buon primo motivo per fare a meno del condizionatore è  del tutto ecologico. È sotto gli occhi di tutti quanto il clima stia cambiando in peggio. Gli inverni sono sempre più corti e caldi, le estati sempre più roventi e le precipitazioni più rare e più violente. Per suo principio, il condizionatore produce aria fredda in casa, rilasciando però aria calda nell’atmosfera. E in queste giornate roventi, immettere nell’ambiente altra aria riscaldata non è tra le mosse più astute.

Eco 2

Un secondo buon motivo per rinunciare al condizionatore è di natura economica. La guerra russa in Ucraina ha innescato una vera e propria lotta per le fonti di energia, che ha fatto alzare vertiginosamente il costo dell’elettricità che utilizziamo e di tutti i prodotti (edibili e no) che troviamo negli scaffali del supermercato. Utilizzare soluzioni alternative al condizionatore può solo fare bene al portafogli e all’economia di casa. 

Tisane rinfrescanti 

Durante le giornate più calde è buona norma bere molto, ma per percepire ancor meno il caldo si possono gustare delle ottime tisane rinfrescanti ghiacciate. I gusti più gettonati sono ovviamente quelli più dissetanti e meno dolci, come la menta o l’ibisco, ma è da provare anche la tisana fredda al tarassaco, con qualche cubetto di ghiaccio. 

Finestre chiuse durante il giorno… 

Una delle soluzioni più  utilizzate e più efficaci per avere una casa fresca anche durante le giornate più soleggiate è quella di non far entrare la luce e il calore dell’esterno. Tenere le finestre e le imposte socchiuse durante il giorno aiuta a tenere più bassa la temperatura della casa.

… e aperte di sera e di notte

Tenete le finestre chiuse durante il giorno per poi spalancarle al calar del sole, quando la temperatura è più fresca. Così entrerà in casa la brezza della sera e  rinfrescherà tutti gli ambienti di casa, preparando anche la vostra camera a una notte serena e senza necessità di accendere il condizionatore.

Loading...

Ventilatore

Già sembra di sentire le rimostranze di chi dice “se devo accendere un elettrodomestico per rinfrescare casa, preferisco accendere il condizionatore”, ma accendere il condizionatore  o il ventilatore non è per niente la stessa cosa. Un condizionatore, oltre a richiedere un consumo di energia maggiore, inquina molto di più. Accendetelo davanti a una finestra aperta nella parte più fresca della casa e in poco tempo sentirete una notevole differenza di temperatura in tutti gli ambienti. 

Ventilatore con ghiaccio 

E se proprio non dovesse bastare, provate a mettere una bacinella piena di acqua fresca e ghiaccio proprio davanti al getto di aria prodotto  dal ventilatore. Sentirete un’aria davvero piacevole riempire tutta la casa. 

Rinfrescare i pavimenti 

Altro rimedio della nonna, efficace, ecologico, economico e salubre è quello di rinfrescare spesso i pavimenti con acqua fresca insieme a un detergente non aggressivo e, possibilmente, con una delicata profumazione. 

Le piante in casa

Gli appassionati del verde lo sapranno di certo: una casa ricca di piante è una casa più fresca delle altre. Proprio come accade per le strade di città dove sono presenti alberi e parchi, nelle abitazioni che ospitano piante, sia in casa sia su balconi e terrazzi, si percepisce meno il caldo. Da un lato la fotosintesi aiuta  a ossigenare maggiormente l’aria che si respira e, dall’altro, avere piante sugli spazi esterni che ostacolano i raggi solari anche solo in parte aiuta ad avere una casa più fresca, senza inquinare e senza sprecare energia.

Advertisements