Bruciore di stomaco col cambio di stagione: cause e rimedi



Anche se con qualche incertezza (un po’ per un inverno che sembra non essere mai arrivato, un po’ per le prime giornate più calde che sembrano essere alquanto tormentate), la stagione sta cambiando e la primavera è alle porte. Le giornate si allungano, le temperature sono più miti e il nostro corpo e il nostro stile di vita si adeguano. Avete notato che in questi periodi siamo molto più esposti a bruciori di stomaco, reflusso e problemi di digestione? Beh, in parte dipende da noi. In parte no. E vi spieghiamo perché. 

Cosa accade 

Quello che chiamiamo comunemente bruciore di stomaco in campo medico si chiama pirosi gastrica (pirosi termine che deriva dal greco e che vuol dire proprio bruciore o fuoco). Con questa definizione si fa riferimento a quella sgradevole sensazione di bruciore, appunto, nell’apparato digerente e si ha quando il nostro stomaco produce una quantità si succhi gastrici maggiore di quella richiesta dalla digestione, causando un’irritazione della mucosa gastrica. 

I cibi

La causa più frequenta del bruciore di stomaco è il cibo. Può essere causata da un pasto eccessivamente abbondante, dalla scelta di cibi che sono poco digeribili o anche da un’alimentazione per niente regolata. Anche le intolleranze (conosciute o no) possono causare bruciore di stomaco!

La masticazione 

Eh già. Perché spesso ce ne dimentichiamo, ma una cattiva digestione (e tutti i disturbi e i dolori che comporta) parte proprio da una cattiva masticazione. Mangiare in fretta e mandare giù i bocconi poco masticati costringe lo stomaco a lavorare molto di più e molto peggio. 

Ansia e stress

Oltre ai cibi, ci sono anche altri fattori che influenzano fortemente la salute del nostro stomaco. Lo stress, l’ansia, le cure antibiotiche, alcuni farmaci o particolari infezioni. Questi sono i fattori peggiori perché, a differenza dei problemi di digestione, in questi casi i disturbi sono costanti durante tutto l’arco della giornata, con vari picchi di dolore o fastidio. 

Vita sana e dieta equilibrata 

Un ritmo di vita sano che include attività sportiva, riposo e poco stress, insieme a una dieta equilibrata (e leggera) possono aiutare a ridurre notevolmente il bruciore di stomaco! 

Aloe vera 

L’aloe è una pianta che può essere un rimedio efficace per così tanti piccoli problemi che va assolutamente tenuta in casa! Il suo succo, ad esempio, è un vero toccasana per il bruciore di stomaco! Ha proprietà sia lenitive che analgesiche.

Semi di lino e semi di chia

Entrambi possono essere davvero un valido aiuto per lo stomaco. Le loro proprietà aiutano a creare una sorta di barriera protettiva per le pareti dello stomaco. Si possono aggiungere a una fresca insalata di stagione o anche a un vasetto di yogurt. 

Le persone 

Sì, le persone. Perché… come circondarvi di persone che vi fanno stare male può far peggiorare il vostro malessere, circondarvi di persone serene vi aiuterà a stare più sereni, ad essere più felici e a gestire meglio lo stress di tutti i giorni! Scegliete con cura le persone di cui circondarvi tutto l’anno, vi ringrazierà anche il vostro stomaco.