M¥SS KETA: cosa sapete di lei?



Miss Keta o meglio M¥SS KETA è il nome d’arte di… ah no. Non si sa. Ma sappiamo che è nata nel… ah no. Nemmeno. Sappiamo pochissimo, o quasi niente, della vita privata di Miss Keta. Sappiamo che è di origini tedesche (e i suoi colori chiari un po’ lo suggeriscono), sappiamo che è una cittadina del mondo che ha scelto di vivere a Porta Venezia, a Milano (e il sound milanese che pervade ogni sua parola non lascia dubbi!). Cos’altro conosciamo di lei? Le sue canzoni! Che, visto il personaggio, sono a dir poco originali! E voi? Cosa sapete di Myss Keta? Qual è la sua canzone che avete nella testa?

Come nasce il personaggio

Il personaggio di Myss Keta nasce in una calda sera dell’agosto 2013 da un’idea del collettivo Motel Forlanini. Insieme a lei prende vita anche il primissimo singolo che porterà la cantante al successo, Milano, sushi & coca. Il brano e il videoclip approdano su Youtube ad ottobre dello stesso anno e il successo mediatico è a dir poco stupefacente!

Maschera e occhiali

Maschera e occhiali scuri sono un ormai un tratto distintivo di questo personaggio. Ma perché? Ormai la conosciamo da anni, ormai il suo successo è consolidato. Quindi perché continuare a coprirsi il volto? La risposta l’ha data Miss Keta in persona in un’intervista a SkyTg24, dicendo che la maschera serve a dare voce ai pensieri di tante persone insieme e che con una maschera e degli occhiali chiunque può diventare M¥SS KETA!

Le ragazze di Porta Venezia

Questo singolo viene pubblicato per la prima volta il 19 ottobre 2015 ed è un pezzo dedicato al quartiere milanese di Porta Venezia, notoriamente conosciuto per essere il quartiere più liberale e multietnico della città. In questa versione c’è un sample jazz sudafricano dei Batsumi, Anishilabi (che poi scompare successivamente). Nel video, le vere ragazze di Porta Venezia (La Cha Cha, La Iban, Miuccia Panda, La Prada e Blanca Paraíso) creano una parodia delle sigle dei cartoon degli anni ’90, scimmiottando i Power Ranger lungo corso Buenos Aires. In Paprika, il nuovo album di Miss Keta, il brano viene riproposto in una versione remix, ma stavolta le ragazze di Porta Venezia sono più di 40! E tra i nomi troviamo Elodie, La Pina, Priestess, Roshelle, Joan Thiele, Noemi, Victoria Cabello e molte molte altre!

È una o sono tre?

Da qualche tempo ci si chiede se la cantante sia una o se in realtà dietro alla stessa mascherina si nascondano più persone che a turno interpretano lo stesso personaggio. E proprio questa domanda (“Miss Keta è una o sono tre?”) è stata posta, durante un’intervista a Radio Deejay, proprio alla diretta interessata da Linus e Nicola Savino. La sua risposta? Entrambe. In Europa ce n’è solo una, ma in realtà nel mondo ce ne sono tre, per avere la possibilità di fare più concerti in contemporanea in giro per il mondo. Mossa intelligente!

Pazzeska

È questo il titolo del videoclip che vede la nostra rapper muoversi in un mondo completamente (completamente!) rosa, al cui centro c’è una mortadella gigante! Il tutto vorrebbe essere un omaggio all’attrice Valeria Marini per il film Bambola del lontano 1996.

News!

Myss Keta sarà a Sanremo! Proprio così. Ma non sarà tra i concorrenti della 70° edizione del Festival più amato della canzone italiana. No. Condurrà, insieme a Nicola Savino, il DopoFestival che quest’anno si chiamerà L’altro Festival e andrà in onda soltanto su Rai Play.