8 piccole azioni per salvare il mondo



Presi dalla nostra vita frenetica, dal lavoro, dalla routine, molto spesso preferiamo (per necessità e comodità) tutto ciò che è più pratico e veloce e non ci chiediamo mai se esista un’alternativa più ecologica che incida meno sull’ambiente.

Il clima sta oggettivamente cambiando e le conseguenze dell’inquinamento iniziano ad essere tangibili. Gli scienziati stimano che tra soli 30 anni nei nostri mari ci sarà più plastica che pesci. Immaginate il gusto delle grigliate con gli amici sulla spiaggia! Ora più che mai è urgente rieducarci a vivere in modo più sostenibile e qui vi proponiamo 8 piccoli azioni quotidiane che, senza stravolgere la nostra vita, ci aiuteranno a salvare il pianeta e anche qualche soldino.

Plastica monouso

Partiamo dall’ABC. Evitiamo di utilizzare (e quindi di comprare) tutto ciò che è in plastica usa e getta: cannucce, piatti, bicchieri e posate monouso. È tutto facilmente sostituibile con equivalenti che possono essere lavati e riutilizzati, o anche con alternative monouso ecosostenibili e compostabili. Possiamo portarci dietro una borraccia per l’acqua da riempire più volte invece di comprare una bottiglia d’acqua ogni volta che abbiamo sete. Ringrazieranno sia l’ambiente che la nostra tasca!

Plastica monouso  | 8 piccole azioni per salvare il mondo | HerBeauty

I vestiti!

Eh già! Anche con i vestiti possiamo fare la differenza! Come? Prestando attenzione alla qualità di ciò che indossiamo, dei materiali e alle procedure di produzione. Comprando capi di scarsa qualità, saremo costretti a buttarli via dopo averli messi solo poche volte per poi comprarne altri che avranno lo stesso destino, producendo così quantità enormi di rifiuti. Scegliendo capi qualitativamente superiori (che non necessariamente devono costare una fortuna!) avremo un guardaroba più duraturo ed ecosostenibile. Quindi continuate a regalarvi weekend di shopping terapeutico, ma occhio a quello che comprate!

I vestiti!  | 8 piccole azioni per salvare il mondo | HerBeauty

Ottimizzare le energie

E per energie intendiamo sia le vostre che quelle della casa. Come? Ad esempio, ottimizzando l’uso degli elettrodomestici. Fate andare lavatrice e lavastoviglie solo quando sono a pieno carico e possibilmente nelle ore notturne, farete meno cicli risparmiando acqua ed energia elettrica e di conseguenza anche le bollette saranno più leggere.

Ottimizzare le energie  | 8 piccole azioni per salvare il mondo | HerBeauty

Carta e digitale

Evitiamo di stampare qualsiasi cosa! A volte, quasi in automatico, sia in ufficio che a casa, mandiamo in stampa qualsiasi documento solo per averlo fisicamente a portata di mano sulla scrivania per poi cestinarlo nel giro di qualche ora o di qualche giorno. Uno spreco di alberi, inchiostro ed energia. Forse la generazione pre-millennials (quella cresciuta davvero con carta e penna, per intenderci) avrà qualche difficoltà ad abituarcisi, ma l’ambiente gliene sarà grato.

Carta e digitale | 8 piccole azioni per salvare il mondo | HerBeauty

I motori!

È vero che la vita frenetica che facciamo (il lavoro, i bambini da andare a prendere, la casa, il cane, la spesa, il dentista) non ci permette di vivere senza macchina, ma è anche vero che, organizzandosi un pochino, si potrebbe evitare di prenderla tutte le volte che dobbiamo spostarci. Un esempio? Facendo carsharing per andare a lavoro o in palestra o a giocare a calcetto. Basterebbe organizzarsi con i colleghi o con gli amici per spostarsi con una sola macchina, a rotazione, senza ritrovarsi nello stesso posto in 5 con 5 macchine diverse! E per chi abita in città, un’ottima alternativa possono essere i mezzi pubblici! In alcune città funzionano meravigliosamente. In altre un po’ meno, ma si potrebbe utilizzare il tempo di attesa per leggere qualche pagina in più di un bel libro o per ascoltare una canzone in più o (perché no?) per fare due chiacchiere con la signora seduta in attesa alla fermata.

I motori!  | 8 piccole azioni per salvare il mondo | HerBeauty

Acqua!

Ripensate all’ultima volta in cui avete avuto sete, ma proprio tanta sete! Ora immaginate per un istante che su tutto il pianeta non ci sia più nemmeno una goccia di acqua potabile. Più del 70% del pianeta è ricoperto d’acqua, ma di questo meno del 4% è dolce e di questa solo il 30% è accessibile all’uomo.

Quando ci laviamo i denti o facciamo la doccia o laviamo la verdure, insomma, tutte le volte che apriamo il rubinetto cerchiamo di utilizzare il giusto e di non far scorrere più acqua del necessario. Ricordiamoci che non è una risorse infinita!

Acqua!  | 8 piccole azioni per salvare il mondo | HerBeauty

Occhio alla spesa!

Sapete perché? Perché ogni anno buttiamo via circa 670 milioni di tonnellate di cibo. E per “buttiamo via” intendiamo proprio prendere il cibo dai banchi del supermercato, pagarlo, portarlo a casa e dopo qualche giorno buttarlo nel cestino senza nemmeno toglierlo dalla confezione. E facciamo questa operazione per quasi 40 chilogrammi di cibo a testa, per una spesa di circa 250 €. Non è da sciocchi?

Prestiamo attenzione alla lista della spesa, compriamo soltanto quello che sapremo che consumeremo, preferendo eventualmente i piccoli rivenditori sotto casa, che producono verdura a km 0, così da avere una qualità maggiore ad un costo minore.

Occhio alla spesa!  | 8 piccole azioni per salvare il mondo | HerBeauty

Piantare un albero

Piantare un albero per aiutare il pianeta a respirare può essere un piccolo gesto per lasciare un segno positivo. Ma mi raccomando, scegliete quello giusto che è tipico dell’ambiente in cui vorreste piantarlo!

Piantare un albero  | 8 piccole azioni per salvare il mondo | HerBeauty