Gaia Girace non sarà più Lila



La prima stagione è stata un successo. La seconda stagione ha seguito la prima, avendone forse ancora di più. E la terza? Come sarà? Avete già capito di cosa stiamo parlando! L’amica geniale, la serie tv nata dal romanzo di Elena Ferrante che ci ha conquistati con la spettacolarità della sua scrittura e per la verità e l’originalità delle sue storie. Nella serie diretta da Saverio Costanzo, abbiamo conosciuto i volti di Lila e Lenù, ci siamo appassionati all’amicizia di quelle due bambine cresciute insieme nella difficile e affascinante realtà della periferia napoletana. Le abbiamo viste diventare donne, percorrendo strade parallele, ma vicinissime, che continuano ad intrecciarsi ad ogni incrocio. Se anche siete stati rapiti dalla storia, tenetevi forti: Lila se ne va!

Lila e Lenù

Le abbiamo conosciute così: bambine. Le piccole attrici dodicenni sono state scelte (per volere della stessa Elena Ferrante!) durante i casting fatti nelle scuole di Napoli e dintorni! Tra quasi 9000 provini, Elisa Del Genio, biondina, di origini scandinave ma nata e cresciuta a Napoli, sveglia e mite nei modi è sembrata subito perfetta per interpretare Lenù (Elana Grieco). E Ludovica Nasti, occhi neri e penetranti e dalla pelle olivastra è sembrata l’incarnazione vivente di Lila (Raffaella Cerullo).

La seconda stagione

La seconda stagione ha visto Lila e Lenù adolescenti. Le bambine geniali della prima stagione sono diventate piccole donne nella seconda. Allo stesso modo, come già anticipato in varie interviste, anche gli attori della stagione appena finita interpreteranno i loro personaggi soltanto nelle primissime puntate della successiva. Poi il testimone passerà ad altri interpreti più… maturi.

Gaia Girace

Gaia Girace, la nostra Lila Cerullo sul set della stagione Storia del nuovo cognome, è nata a Vico Equense. Il napoletano che sfoggia nelle puntate non è studiato. Fa parte di lei. Ha sempre amato la recitazione e a soli 16 anni è già uno dei volti più ricercati sui set nazionali e internazionali. La HBO (casa cinematografica statunitense) ha mostrato interesse sia per lei che per Margherita Mazzucco. Chissà in quali altri ruoli le ritroveremo!

Margherita Mazzucco

Riservatissima, forse più di Gaia. Sappiamo che anche lei è nata e cresciuta a Napoli e che a solo 16 anni, prima di far parte del cast de L’amica geniale, non aveva mai lavorato come attrice. Beh… fantastico inizio di una carriera che le auguriamo sia brillante!

Serena Rossi e Alba Rohrwacher

Rumors. Soltanto rumors per il momento, ma si vocifera che saranno proprio Serena Rossi ad interpretare Lila e che Alba Rohrwacher raccoglierà il testimone della Mazzucco nei panni di Lenù per le stagioni successive. Staremo a vedere!

Elena Ferrante

E poi c’è lei. La vera mente geniale di tutto questo. Elena Ferrante, l’autrice di questa fantastica storia di amicizia. Sapete tutto di lei? Beh… impossibile! Perché Elena Ferrante è uno pseudonimo. Di lei (o di lui?) sappiamo solo che è nata a Napoli nel 1943 e che la sua produzione letteraria inizia nel 1992 con il romanzo L’amore molesto. Per il resto sono solo congetture. Ma se la cosa vi incuriosisce, sappiate che nel 2003, la stessa scrittrice ha pubblicato un libro sulla questione: Le frantumaglie, in cui parla di questa sua scelta di semianomimato. Quasi a voler mantenere una certa distanza dai suoi libri. Devono essere percepiti come organismi autonomi, che non hanno alcun bisogno di lei per essere conosciuti o apprezzati dai lettori.