6 segreti per fare una perfetta pizza homemade – Her Beauty

6 segreti per fare una perfetta pizza homemade

Advertisements

Senza considerare le ricette più fantasiose che si trovano in giro per il web, di ricette valide per fare in casa un’ottima pizza ce ne sono davvero tantissime. Succede sempre così per i piatti che hanno conquistato il mondo, ognuno ha la sua ricetta, ognuno il suo accorgimento, ognuno il suo segreto. Ma quali sono le regole irrinunciabili per preparare in casa una pizza perfetta? Sono poche e semplici, come sempre accade con le cose genuine. Pronti a mettere le mani in pasta? Stasera si mangia la pizza!

Gli ingredienti per l’impasto

Per un kg di farina, vi occorreranno 20 grammi di sale fino, 5 grammi di lievito liofilizzato (il panetto, per intenderci) e 800 grammi di acqua. Se la pizza vi piace con una consistenza che ricordi un po’ la focaccia, aggiungete anche 40 grammi di olio extra vergine di oliva.

Come lavorare l’impasto

Per la lavorazione ci sono varie scuole di pensiero riguardo come unire gli ingredienti e mescolarli. C’è chi lavora l’impasto solo due volte: una prima volta creando un panetto unico da lasciar lievitare e poi, con una seconda lavorazione, crea i singoli panetti già pronti per la teglia. Una seconda strada è quella della lavorazione a più riprese. Dopo aver lavorato l’impasto una prima volta, si interviene con cadenza di 10/15 minuti per svariate volte prima di lasciarlo lievitare.

La lievitazione

Per la lievitazione c’è una variabile da non trascurare mai: la temperatura dell’ambiente. Considerate quanto fa caldo dove lascerete l’impasto a riposare e, in base a questo, calcolate il tempo necessario. A temperatura ambiente di solito occorrono dalla 8 alle 10 ore di lievitazione. Se invece volete far lievitare l’impasto in frigo ne occorreranno 24.

Come stendere la pasta nella teglia

Loading...

Prendete il mattarello e… mettetelo da parte! Non serve. Una volta che il panetto è pronto, adagiatelo nella teglia e stendetelo utilizzando soltanto i polpastrelli. Dal centro ai bordi e da bordo a bordo. Leggera pressione sulla pasta e, altra regola, meno tempo impiegherete a stendere il tutto, migliore sarà il risultato. Se occorre, ungete leggermente la teglia con un filo d’olio prima di stendere il tutto.

La cottura

Se avete la fortuna di avere in casa un forno a legna (e di saperlo portare alla giusta temperatura) la vostra pizza sarà una vera e propria delizia! Per tutti gli altri comuni mortali, basterà un forno elettrico preriscaldato a 220/250°. Per preparare la classica pizza Margherita, mettete la teglia nella parte alta del forno, condita con il solo pomodoro, fate cuocere per qualche minuto, aggiungete la mozzarella e terminate la cottura.

Il condimento 

Per tutte le altre pizze, sbizzarritevi come più vi piace! Quali sono i vostri ingredienti preferiti? Vi piacciono più le pizze classiche o amate le novità con gli ingredienti più ricercati? Che siate i tipi da pomodoro e mozzarella o da mortadella e granella di pistacchio, c’è una sola regola che non dovrete mai trasgredire: la qualità degli ingredienti è l’unica cosa che fa davvero la differenza! Ricercateli con cura, non fermatevi ai prodotti commerciali di bassa qualità che trovate nel banco frigo del supermercato. Una mozzarella DOP, dei pomodorini gialli, un prosciutto dolce e di qualità, renderanno la vostra pizza davvero indimenticabile.

Advertisements